Tweaking

Il termine Tweaking letteralmente tradotto dall’inglese significa “pizzicottare”, modificare.

La trasposizione in ambito tecnologico, certamente nota agli appassionati, si riferisce alla messa a punto ed alle impostazioni apportate a sistemi complessi, normalmente apparati elettronici, al fine di ottenerne un miglioramento e perfezionamento del funzionamento del sistema finale.

  • Hardware Tweaking. Si tratta dell’insieme di tutte le modifiche apportate ad un hardware o sua parte, come ad esempio il cablaggio di un sistema con cavi maggiormente performanti; l’adozione di principi ed accorgimenti finalizzati al miglioramento dei sistemi di dissipazione attivi e passivi; ecc.
  • Computer Hardware Tweaking. Dalla definizione di prima ne deriva un’applicazione nell’ambito della componentistica di un PC. Come esempi pratici si pensi al cambio di tensione e frequenza di clock di unità di elaborazione, alla modifica dei timings della memoria RAM, al miglioramento dei sistemi di raffreddamento per aumentare la dissipazione del calore, ecc.
    • Overcloking: è il termine con cui si individuano e raccolgono tutti i Tweaks specificamente ideati e progettati per permettere ad una CPU o GPU di funzionare a frequenze di clock superiori alle impostazioni di fabbrica.
    • Modding: è l’insime delle modifiche apportabili a sistemi informatici non volte ad aumentarne le prestazioni, quali ventole più silenziose, controlli esterni come rheobus, decorazioni luminose, finestre, ecc. Talvolta tali sistemi sconfinano nel Tweaking propriamente detto, come nel caso dei sistemi di raffreddamento a liquido: si ha la combinazione dell’effetto estetico assomato ai vantaggi prestazionali.
  • Software Tweaking. Consiste essenzialmente nella messa a punto del software ed è il processo di miglioramento delle prestazioni di un’applicazione o della qualità della sua produzione. Ci possono essere due modalità di attuazione: manualmente (cioè, se si conosce la programmazione) oppure utilizzando un altro software specializzato per tale scopo (ad esempio le utility di tweaking semi-automatiche studiate per migliorare le prestazioni del sistema operativo). Tweaking di questo tipo generalmente aumentano l’usabilità, in termini di preferenze personali di configurazione, piuttosto che ottenere un oggettivo miglioramento delle prestazioni del sistema nel suo complesso). Linux e altri prodotti open source sono stati progettati per facilitare i processi di tweaking per quanto possibile, al contrario di Microsoft Windows che limita tweaking, ma permette, prevedendo, e Apple OS che vieta in gran parte o scoraggia fortemente il tweaking. Alcune applicazioni necessitano di tweaking costante e approfondito per rimanere aggiornate e fornire i migliori risultati possibili. Uno degli esempi più evidenti di tale ottimizzazione è l’encoder LAME MP3 che prosegue lungo una strada di rimodellamento dei confini del codec MP3 , con il fine di rimanere competitivo nei confronti dei codec concorrenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...